Ultima modifica: 2 Novembre 2020

Comunicato: Caso di positività nella mensa scolastica

In relazione alle notizie a proposito di un caso di positività nella mensa scolastica, provo a riepilogare quanto sappiamo, quanto abbiamo chiesto e quello che abbiamo fatto.

Tra mercoledì 21 e giovedì 22 una addetta alla mensa, dopo aver saputo di essere contatto di positivo, sviluppa sintomi covid-compatibili. Avvisa quindi Sodexò, la società che gestisce la mensa e da cui dipende. Sabato 24 si sottopone privatamente e con grande senso di responsabilità al tampone, scoprendo di essere positiva. Questa persona ha lavorato in mensa fino a martedì 20 ottobre.

Non vengono avvisati né il Dirigente Scolastico, responsabile per la sicurezza nella scuola al quale tocca l’obbligo di segnalare ad ATS i casi di positività riscontrati nella scuola, né Sindaco, Autorità sanitaria sul Territorio comunale.

Il Dirigente Scolastico e il Sindaco, raccolte delle voci alla sera di martedì 27 ottobre, hanno conferma ufficiale della positività a metà di mercoledì 28 ottobre. Si attivano per convocare immediatamente riunioni con il dirigente comunale responsabile dei Servizi al Cittadino, il responsabile di area di Sodexò e membri dello staff della Scuola Primaria.

Il dirigente comunale e il responsabile di Sodexò dichiarano di aver attivato immediatamente il Medico Competente di Sodexò (che non ha riscontrato problemi) e ATS Monza (che non ha risposto). Dirigente Scolastico e Sindaco chiedono con decisione una verifica delle procedure di sicurezza finora messe in atto. Tutti concordiamo di sottoporre urgentemente a tampone tutto il personale della mensa e di sanificare l’ambiente. In attesa dei risultati, verranno forniti ai bambini pranzi al sacco preparati in altre strutture di Sodexò da altro personale (cfr. il comunicato della Scuola).

L’indomani, giovedì 29 ottobre, lo stesso personale di Sodexò, che presta quotidianamente servizio nella mensa della Primaria, coordinato dal dirigente comunale, prepara e consegna il cibo (in quantità non sufficiente) su carrelli, in grandi contenitori e non suddiviso in sacchetti per ogni alunno. Le insegnanti, munite di dispositivi di protezione, distribuiscono il cibo unicamente per non lasciare a digiuno i bambini. Il dirigente comunale assicura la sicurezza del pasto e la corrispondenza alle procedure dettate dall’ATS.

Il Sindaco e il Dirigente scolastico concordano nel richiedere spiegazioni ciascuno per proprio conto a Sodexò e al dirigente comunale (lettera del DS). Concordano anche nella decisione di riaprire la mensa solo quando sarà giunto l’esito dei tamponi, si sarà accertata la negatività degli addetti e l’ambiente sarà stato sanificato, a tutela della sicurezza dei bambini, delle famiglie e del personale scolastico. I genitori verranno tempestivamente informati di ciò che accadrà.

AGGIORNAMENTO di venerdì 30 ottobre, 15.30. Il Sindaco comunica che “per lunedì arriveranno i cestini individuali preparati altrove da laboratorio autorizzato, tenuto conto delle diete speciali.” Pertanto lunedì 2 novembre il servizio mensa si svolgerà regolarmente.

Verano, 30 ottobre 2020

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Giuseppe Scaglione