Ultima modifica: 20 Ottobre 2019

La scuola corre con la campionessa

C’è grande fermento a scuola in questi giorni per l’arrivo di Maria Benedicta Chigbolu, testimonial del progetto “Sport e integrazione”, una velocista italo-nigeriana, specialista nei 400 metri piani.

Per prepararsi all’incontro gli alunni delle quinte hanno fatto una sorta di concorso: a gruppetti hanno collaborato per progettare e poi realizzare un volantino pubblicitario con le informazioni più importanti. Hanno poi, con sportività, votato l’elaborato più bello che avrà l’onore di pubblicizzare l’evento.

La relazione tra “Corpo e Mente” è uno dei punti cardine del nostro Istituto.

Fare sport, parlare di sport, incontrare chi appartiene a questo mondo è una preziosa occasione per concretizzare  con i nostri alunni il senso del benessere della persona, la potenza del movimento, l’importanza di porsi degli obiettivi da raggiungere e degli ostacoli da superare, la capacità di gestire vittorie e sconfitte, la necessità di creare sinergie con la squadra/gruppo classe.

 

E ora non ci resta che incontrare Benedicta , ascoltare la sua testimonianza, porle le nostre domande, stringerle la mano, rubarle qualche autografo e fare con lei dei selfies. E riguardando le foto, rivedremo Benedicta come l’alunna, la compagna, la maestra (ha davvero una laurea in scienze della formazione!), la collega, la mamma di una, due , tre…tante  nazionalità che sventolano bandiere colorante nella nostra scuola e la riempiono di valori che non hanno confini.

L’appuntamento è per lunedì 28 ottobre presso la Biblioteca civica Mons. Galbiati di Verano.

Alle 10:00 arriveranno, nell’aula magna, i ragazzini delle quinte della primaria; alle 12:00 sarà il turno degli alunni delle classi prime della secondaria. Tra loro verranno premiati gli studenti che lo scorso anno hanno prodotto il manifesto vincitore “Sulla strada ….del fair play” nel concorso Campioni di Fairplay. All’evento, moderato da Cristina Chiuso, interverranno le Autorità locali, il nostro Dirigente, un rappresentante del Coni Lombardia e uno del Ministero delle politiche sociali e del lavoro; questi ultimi ci parleranno dell’Accordo di Programma tra i due Enti che rappresentano per la promozione delle politiche di integrazione attraverso lo sport .

È possibile partecipare, fino ad esaurimento posti.

(Claudia Nobili)